Cicli di formazione pedagogico-professionali

Apprendisti

I responsabili della formazione professionale si trovano a lavorare in contesti di insegnamento e di apprendimento molto diversi. A seconda del luogo di formazione, dei contenuti della formazione e della funzione sono importanti conoscenze, capacità e comportamenti differenti.

La formazione dei responsabili della formazione professionale si basa sui programmi quadro d'insegnamento della SEFRI, che definiscono solo i requisiti minimi, vale a dire le competenze finali (standard) che i responsabili della formazione professionale devono assolutamente acquisire e che contribuiscono alla gestione della qualità della formazione.

Istituti di formazione

I cicli di formazione per i responsabili della formazione professionale sono riconosciuti dalla SEFRI e sottoposti alla sua vigilanza. Il documento «Cicli di formazione riconosciuti» (francese) contiene un elenco degli istituti di formazione che offrono i corsi con riconoscimento federale. Le persone interessate possono rivolgersi direttamente agli istituti di formazione.

Prestazioni in termini di studio

Il numero di ore dedicate allo studio varia in base ai cicli di formazione pedagogico-professionali:

Per i formatori attivi in aziende di tirocinio la legge definisce due offerte formative equivalenti:

  • cicli di formazione per formatori attivi in aziende di tirocinio (100 ore di studio);
  • corsi per formatori attivi in aziende di tirocinio (ex «corsi di base per formatori di apprendisti», 40 ore di corso).

Obiettivi di formazione

I seguenti obiettivi fanno parte dei cicli di formazione pedagogico-professionali (cfr. art. 48 OFPr):

  1. definire il rapporto con le persone in formazione come processo interattivo;
  2. pianificare, svolgere e verificare le unità formative/didattiche in funzione delle situazioni e in relazione alla pratica professionale delle persone in formazione;
  3. selezionare, valutare e sostenere le persone in formazione;
  4. conoscere il contesto giuridico, (le offerte di consulenza) e il contesto scolastico/aziendale/professionale, operare in tali contesti (e con i rappresentanti legali);
  5. riflettere sul proprio lavoro e rendere partecipi di tale riflessione in maniera cooperativa i colleghi docenti o formatori;
  6. saper trasferire le conoscenze dalla pratica alla teoria e dalla teoria alla pratica;
  7. approfondire i contenuti della propria disciplina sul piano teorico ed elaborarli ai fini della didattica disciplinare.

Ulteriori informazioni

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/berufsbildungssteuerung-und--politik/responsabili-della-formazione-professionale/cicli-di-formazione-pedagogico-professionali.html