Governance in Vocational and Professional Education and Training (GOVPET)

La leading house GOVPET, diretta dal professor Patrick Emmenegger dell’Università di San Gallo, ha iniziato la sua attività nel luglio del 2015 in cooperazione con l’Università di Losanna, lo IUFFP di Zollikofen e l’Università di Colonia. L’obiettivo è effettuare un’analisi comparativa della governance nella formazione professionale.

Il programma di ricerca della leading house ha per oggetto la forma di governance specifica dei sistemi di formazione in Austria, Danimarca, Germania, Paesi Bassi e Svizzera. La leading house analizza in che modo è possibile garantire forme stabili di cooperazione decentrata nonostante il rischio costante di interruzione e come è possibile incentivare i privati ad avviare cooperazioni collettive sul lungo periodo. Esamina inoltre come i sistemi di formazione professionale duale possano essere modificati per far fronte a nuove sfide e, nel caso di una riforma di questi sistemi, quali interessi si impongono maggiormente. Studia, infine, in che modo la politica può portare il settore privato a sostenere volontariamente gli interessi collettivi che non corrispondono ai suoi interessi a breve termine, come nel caso dell’integrazione delle persone svantaggiate nel sistema formativo professionale.

Queste tre tematiche sono analizzate più dettagliatamente in dieci progetti di ricerca. Nel quadro della prima tematica, i diversi piani in cui si svolge la cooperazione sono oggetto di tre sottoprogetti. Due progetti valutano la cooperazione decentrata in Svizzera sulla base dell’esempio delle organizzazioni del mondo del lavoro (oml), fondamentali per la formazione professionale duale. Nell’ambito di questi progetti viene creata anche una banca dati di tutte le oml responsabili delle professioni. Un altro progetto analizza la cooperazione decentrata nelle regioni svizzere, con particolare attenzione al ruolo delle istituzioni statali e collettive nelle regioni di confine.

Tre progetti relativi al confronto internazionale esaminano in che modo i sistemi formativi duali fanno fronte alle nuove sfide, tra cui alcuni processi sociali fondamentali come il cambiamento demografico, la digitalizzazione e la globalizzazione. Questi tre progetti si focalizzano su diversi attori e aspetti del sistema della formazione professionale. I progetti si occupano della riforma della formazione di base di due anni (chiamata in precedenza «formazione empirica»), della formazione di base di tre e quattro anni e della formazione professionale superiore.

La leading house GOVPET affronta inoltre la questione di come può agire il settore pubblico per far sì che anche il settore privato prenda in considerazione obiettivi volti al benessere collettivo. In questo contesto vengono studiati alcuni casi di persone svantaggiate incluse nel sistema di formazione. I diversi aspetti della tematica sono approfonditi in quattro sottoprogetti. Un progetto rileva e analizza i mezzi e gli strumenti disponibili per sostenere un sistema di formazione e perfezionamento inclusivo. In un altro vengono invece esaminati la prassi di assunzione dei datori di lavoro e il loro atteggiamento rispetto all’accesso al sistema di formazione e perfezionamento. Un terzo progetto prende in esame i programmi rivolti in particolare ai giovani esclusi dai percorsi di formazione comuni (programma Second Chance). Il quarto, infine, riguarda la riforma della formazione professionale di base di due anni.

La leading house GOVPET fornirà nozioni importanti per comprendere meglio le condizioni, i punti forti e i punti deboli per la riuscita della cooperazione decentrata nell’ambito del sistema formativo tenendo conto, non da ultimo, del contributo che questo sistema può fornire all’inclusione sociale in quanto obiettivo sovraordinato.

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/berufsbildungssteuerung-und--politik/ricerca-sulla-formazione-professionale/leading-houses/governance-in-vocational-and-professional-education-and-training.html