Processi di socializzazione durante la fase d’esordio nell’azienda di tirocinio

Fachhochschule Nordwestschweiz (FHNW), Centro di Apprendimento e Socializzazione

Direzione: Prof. Dr. Markus Neuenschwander

Durata: 15.12.2010 - 15.12.2013

Il progetto di ricerca «Sozialisationsprozesse bei Eintritt in den Lehrbetrieb» (SoLe) mira a raccogliere informazioni su come la scuola dell’obbligo e le aziende di tirocinio sostengono il processo di socializzazione dei giovani al momento del passaggio da un luogo di formazione all’altro e su come possono aumentarne le prospettive di successo. Alla base del progetto vi è un complesso modello sulla socializzazione aziendale dei giovani che iniziano un tirocinio, ispirato ai lavori di Kammeyer-Mueller e Wanberg (2003). La socializzazione aziendale può essere suddivisa in due settori: a) integrazione sociale e conflitti e b) adempimento dei compiti aziendali e progressi nell’apprendimento.

550 giovani sono stati interpellati alla fine del nono anno scolastico e poi, durante i primi sei mesi della loro formazione professionale, a cadenza mensile. Sono stati rilevati diversi aspetti importanti nell’ottica dei giovani, dei genitori, dei docenti e dei formatori in azienda.

Le analisi di andamento evidenziano che nei primi sei mesi di formazione la percezione di adattamento anticipata tra soggetti interessati e nuovo contesto d’apprendimento, la soddisfazione sul posto di tirocinio e la volontà di portarlo a termine rimangono costanti. L’integrazione sociale in azienda favorisce l’adempimento dei compiti, la percezione di adattamento, la soddisfazione in azienda, la volontà di concludere il tirocinio nonché l’impegno preso nei confronti della professione e dell’azienda. Un’analisi iterativa multivariata dei programmi d’introduzione formali, dei feedback e del rapporto tra apprendisti e responsabili della formazione ha evidenziato che nei soggetti poco esposti al rischio della distrazione le strategie di socializzazione aziendale favoriscono l’andamento della socializzazione professionale.

I risultati dimostrano anche quanto siano importanti le premesse iniziali: i fattori di previsione decisivi per una socializzazione professionale efficiente non sono le note del nono anno scolastico, bensì gli indicatori di un atteggiamento sociale positivo nel contesto dell’insegnamento scolastico, i buoni rapporti con docenti e genitori e un processo di scelta professionale portato a termine con successo.

Analizzare l’aspetto della socializzazione professionale nella fase di esordio del tirocinio si è dimostrato un approccio innovativo e promettente. In futuro, la ricerca dovrebbe analizzare più a fondo l’incidenza della prima fase di socializzazione professionale sull’andamento dell’intera formazione. Sono particolarmente indicati, in questo contesto, quegli studi che si concentrano su come preparare i giovani alla socializzazione professionale. In futuro, il concetto di socializzazione professionale va precisato e integrato in modo esplicito e approfondito nella pianificazione della formazione.

05.03.2014

Progetto sul sito della FHNW (tedesco)

Ulteriori informazioni

Documentazione

Valorisierungsbericht (PDF, 457 kB, 07.07.2014)Markus P. Neuenschwander & Christof Nägele
(tedesco)

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/berufsbildungssteuerung-und--politik/ricerca-sulla-formazione-professionale/progetti-singoli/transizioni-i-e-ii/processi-di-socializzazione-durante-la-fase-desordio-nellazienda.html