3.1.1 Analisi per lo sviluppo di una nuova formazione

Qualora intenda istituire una nuova formazione professionale di base, l’organo responsabile lavora a stretto contatto con la Confederazione e i Cantoni. Affinché la SEFRI possa approvarla occorre garantire l’idoneità al mercato del lavoro di coloro che portano a termine la formazione professionale di base. La creazione di una nuova professione avviene in base a una pianificazione ben definita.



Analisi

Prima di iniziare i lavori devono essere chiariti i seguenti aspetti:

  • chi sarà l’organo responsabile della nuova formazione?
  • l’organo responsabile è consapevole della funzione che svolge e dispone delle risorse necessarie?
  • il profilo professionale è stato definito, sono noti il livello richiesto per la professione e le attività previste?
  • la durata della formazione professionale di base (2, 3 o 4 anni) e la scelta degli orientamenti o degli indirizzi professionali sono giustificate?
  • è appurato che esiste una domanda sul mercato del lavoro? Ci sono abbastanza aziende disposte a impiegare coloro che portano a termine la formazione professionale di base?
  • è garantita l’offerta di posti di tirocinio, ci sono abbastanza aziende pronte a mettere a disposizione posti di tirocinio e formatori?
  • la formazione proposta si distingue chiaramente da altre professioni?
  • esiste la possibilità di perfezionarsi tramite corsi di formazione continua? È garantita la permeabilità con la formazione professionale superiore?

Riunione di pianificazione

Dopo aver chiarito questi aspetti il futuro organo responsabile prende contatto con la SEFRI e organizza una riunione di pianificazione a cui partecipano tutti i partner (organo responsabile, CSFP e SEFRI). La riunione serve a fare il punto della situazione, chiarire le questioni organizzative, definire il direttore del progetto e il responsabile dell’accompagnamento pedagogico-professionale nonché le risorse finanziarie e di personale.


Pianificazione e organizzazione del progetto

Il futuro organo responsabile istituisce un’organizzazione di progetto composta dal direttore di progetto e dal gruppo direttivo: il primo è responsabile della gestione operativa, mentre il secondo ha il compito di conciliare le esigenze dei partner. Nel gruppo direttivo devono essere adeguatamente rappresentati i partner, le regioni linguistiche e i delegati dei luoghi di formazione. I contenuti della formazione vengono elaborati all’interno di gruppi di lavoro. Al termine, l’organo responsabile richiede un ticket preliminare.


Ticket preliminare

Una volta conclusa l’analisi il futuro organo responsabile presenta la richiesta di ticket preliminare e di contributo federale (forfait) alla SEFRI. Con l’assegnazione del ticket preliminare la SEFRI dà il via libera al proseguimento dei lavori e garantisce la concertazione tra i partner.

Nella richiesta di ticket preliminare per l’elaborazione di una nuova formazione professionale di base il futuro organo responsabile deve specificare i seguenti punti:

  • denominazione professionale (titolo);
  • durata della formazione: 2, 3 o 4 anni, CFP o AFC;
  • numero di contratti di tirocinio previsti;
  • numero di lezioni previste;
  • numero di giorni di CI previsti;
  • procedura di qualificazione scelta;
  • oml afferenti all’organo responsabile;
  • direttore del progetto;
  • responsabile dell’accompagnamento pedagogico-professionale;
  • composizione del gruppo direttivo: almeno 1/3 dei membri dalla Svizzera latina e rappresentanza equilibrata dei due sessi;
  • data di entrata in vigore prevista.

Qualora i lavori di elaborazione dovessero comportare costi straordinari, tramite la promozione ordinaria di progetti è possibile inoltrare alla SEFRI una domanda di finanziamento individuale del progetto.

La SEFRI comunica per iscritto all’organo responsabile la decisione sull’assegnazione del ticket preliminare. Gli uffici interessati vengono informati del progetto e i lavori possono iniziare.

In concomitanza con l’assegnazione del ticket preliminare la SEFRI informa la SECO e l’UFAM dell’imminente istituzione di una nuova formazione professionale di base. Circa un mese dopo questi ultimi contattano l’organo responsabile per chiarire le questioni relative alla sicurezza sul lavoro (cap. 2.7) e all’educazione allo sviluppo sostenibile (cap. 2.6).

Insieme a vari uffici federali, vengono informati dell’assegnazione del ticket preliminare anche la CSFP e, per la pianificazione dei lavori di attuazione, il Centro per lo sviluppo delle professioni dello IUFFP (cap. 3.6.1).

In caso di sviluppo di una nuova formazione professionale di base, i lavori proseguono con la fase «Profilo di qualificazione» (cap. 3.2).

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/formazione-professionale-di-base/handbuch-prozess-der-berufsentwicklung/3-prozess-der-berufsentwicklung/3-1-schritt-1---analyse-zur-entwicklung-einer-neuen-beruflichen-/3-1-1-analyse-zur-entwicklung-einer-neuen-berufliche-grundbildun.html