3.6 Fase 6: Attuazione

Gli obiettivi di questa fase sono l’attuazione degli atti normativi, nonché la verifica e lo sviluppo della formazione professionale di base nell’ambito delle attività della Commissione per lo sviluppo professionale e la qualità. 

BE_Schritt6_i


3.6.1 Lavori di attuazione

La SEFRI raccomanda di iniziare i lavori di questa fase tempestivamente per garantire un’attuazione uniforme a livello cantonale. Se necessario l’organo responsabile elabora dei documenti di attuazione (cap. 2.4.2) in cui spiega l’organizzazione della formazione professionale di base. La Commissione SP&Q esprime un parere sui singoli documenti, che vengono poi emanati dall’organo responsabile.

Le disposizioni esecutive per la procedura di qualificazione devono essere elaborate dall’organo responsabile in base al modello messo a disposizione dalla SEFRI. In funzione delle esigenze l’organo responsabile redige altri documenti di attuazione quali:

  • il programma di formazione per le aziende di tirocinio;
  • il programma d’insegnamento per le scuole professionali;
  • il programma di formazione per i corsi interaziendali;
  • altri documenti di attuazione come materiale didattico o testi di riferimento per la procedura di qualificazione.

Su incarico della Confederazione, il Centro per lo sviluppo delle professioni dello IUFFP assiste i Cantoni e gli organi responsabili nell’attuazione delle nuove ordinanze e dei nuovi piani di formazione e nella stesura dei documenti necessari a tal fine. In particolare, fornisce consulenza ai responsabili della formazione professionale attivi nei tre luoghi di formazione durante tutte le fasi: pianificazione, organizzazione, mediazione e valutazione dell’intero processo o di singole parti, comunicazione ai partner e sviluppo degli strumenti che disciplinano la formazione e la qualificazione. L’offerta di consulenza dello IUFFP viene finanziata tramite i fondi per gli obiettivi strategici della Confederazione ed è gratuita per i partner. Durante i lavori di attuazione, l’organo responsabile può continuare ad avvalersi, a proprie spese, del responsabile dell’accompagnamento pedagogico-professionale che ha partecipato all’elaborazione del profilo di qualificazione e del piano di formazione.

I lavori di attuazione si basano sul programma di informazione e preparazione (cap. 3.3.7). Le persone incaricate dall’organo responsabile collaborano alla realizzazione del programma insieme agli uffici e ai servizi cantonali della formazione professionale. Gli atti normativi e i documenti di attuazione confluiscono nell’attività di informazione e preparazione dei responsabili della formazione professionale.


3.6.2 Classificazione nel Quadro nazionale delle qualifiche per i titoli della formazione professionale

Per rendere chiaro il valore del titolo anche a livello internazionale e agevolare l’accesso dei professionisti al mercato del lavoro, dopo la revisione occorre verificare se la classificazione nel Quadro nazionale delle qualifiche per i titoli della formazione professionale (QNQ FP) è ancora valida e se i supplementi ai certificati sono aggiornati.


3.6.3 Attività delle Commissioni SP&Q

Nella sezione «Sviluppo della qualità e organizzazione» di ogni ordinanza sono disciplinati la composizione e i compiti della Commissione SP&Q per la rispettiva formazione professionale di base.

La Commissione SP&Q verifica ogni cinque anni l’ordinanza sulla formazione professionale di base e il piano di formazione in relazione per tenere conto degli sviluppi economici, tecnologici, ecologici e didattici. La data d’inizio della verifica quinquennale, che può essere concordata con i partner, dipende dalle necessità legate alla formazione professionale di base e da quelle dell’organo responsabile. Uno degli esiti possibili è lo sviluppo della formazione professionale di base. I relativi processi sono descritti nella Guida per le Commissioni svizzere SP&Q.

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/formazione-professionale-di-base/handbuch-prozess-der-berufsentwicklung/3-prozess-der-berufsentwicklung/3-6-schritt-6--umsetzung.html