Collaborazione interistituzionale CII

Per «collaborazione interistituzionale» (CII) si intende la collaborazione tra diverse istituzioni nell’ambito della sicurezza sociale e della formazione. I temi prioritari sono il miglioramento della cooperazione nel campo dell’inserimento professionale (collocamento e misure d’integrazione), l’integrazione nella formazione precedente l’ingresso sul mercato del lavoro e il riconoscimento precoce di eventuali problemi di salute che potrebbero tradursi in problemi sociali e di accesso al mercato del lavoro.

La CII è stata concepita per attuare in modo più efficace ed efficiente le misure e le offerte degli organi d’esecuzione nell’interesse dei beneficiari e per impiegare in maniera mirata i fondi statali. La CII promuove in particolare l’integrazione nel sistema formativo e nel mondo del lavoro.

La CII interviene soprattutto a livello operativo nelle strutture esecutive cantonali e comunali. Con le decisioni del 2010 e 2017 del Dipartimento federale dell’interno (DFI), del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) e del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR) è stata istituita una segreteria nazionale CII.

Lo scopo di questa struttura è sviluppare e gestire la CII. In funzione degli obiettivi sovraordinati occorre perfezionare e semplificare le interfacce tra le istituzioni interessate. In un primo momento si tratta di specificare le competenze poco chiare e, successivamente, di migliorare la cooperazione all’interno delle varie istituzioni.

Per ulteriori informazioni consultare il sito nazionale (francese) dedicato dalla CII.

Contatto

SEFRI, Sandro Stübi

Responsabile di progetto
Politica della formazione professionale

T +41 58 465 13 71

Stampare contatto

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/spazio-formativo-svizzero/gestione-della-formazione/interinstitutionelle-zusammenarbeit--iiz.html