CERN, Laboratorio europeo di fisica delle particelle, Ginevra

cern

© CERN

Fondato nel 1953, il CERN promuove la cooperazione degli Stati europei a scopi esclusivamente pacifici nel settore della fisica nucleare e delle particelle. Con i suoi acceleratori di particelle, il laboratorio favorisce la ricerca di punta nel campo della fisica delle alte energie.

Per seguire in modo dinamico gli sviluppi in questo settore era costruito nel 2009 un grande collisore di adroni (LHC). Inoltre il CERN sta estendendo il suo campo d'attività alla fisica dei neutrini.

I 21 Paesi membri del CERN sono: Austria, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Israele, Italia, Norvegia,  Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria.

Ubicato nei dintorni di Ginevra, a cavallo della frontiera franco-elvetica, il laboratorio impiega in modo permanente 2500 ricercatori e tecnici, che portano avanti la ricerca scientifica nel settore della fisica nucleare e delle particelle insieme a circa 10'000 ricercatori del mondo intero. Fin dalla sua creazione, avvenuta oltre sessant'anni fa, il CERN si è imposto come punto di riferimento per quasi tutte le scoperte sulla struttura della materia. Il laboratorio si occupa della questione dell'origine della materia, del tipo di particelle che la compongono e delle forze che mantengono unite queste ultime. La scoperta del bosone di Higgs al CERN è stata premiata con il Nobel per la fisica nel 2013.

Partecipazione svizzera

Presso il CERN lavorano 200 ricercatori, ingegneri, tecnici, impiegati di commercio, apprendisti e studenti svizzeri. Il laboratorio è anche un interessante partner economico: Contratti industriali e di servizio per un valore totale corrispondente dalle 1,5 alle 3 volte il nostro contributo vengono conclusi ogni anno con imprese svizzere.

Di regola la Svizzera finanzia quasi il 4 per cento del budget annuale del CERN, che supera leggermente il miliardo di franchi. L’organo responsabile della partecipazione svizzera al CERN è la SEFRI.

Ulteriori informazioni

Contatto

SEFRI, Bruno Moor

Capo della delegazione svizzera presso il Consiglio del CERN
Delegato per le organizzazioni internazionali di ricerca

T +41 58 462 96 78

SEFRI, Xavier Reymond

Rappresentante svizzero presso il Comitato finanziario del CERN
Capo unità Organizzazioni internazionali di ricerca

T +41 58 462 34 52

Stampare contatto

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/temi/cooperazione-internazionale-nel-campo-della-ricerca-e-dell-innov/partecipazione-della-svizzera-a-organizzazioni-di-ricerca-intern/cern--laboratorio-europeo-di-fisica-delle-particelle--ginevra.html