Roadmap svizzera per le infrastrutture di ricerca

In vista del messaggio ERI 2017-2020 la SEFRI ha aggiornato la Roadmap svizzera per le infrastrutture di ricerca. Gli investimenti di interesse nazionale per lo sviluppo di importanti settori di ricerca sono stati fatti in base a questo strumento di pianificazione. Quanto al messaggio ERI 2021-2024, sono iniziati i lavori per la prossima Roadmap.

La Roadmap, che è una delle basi per le decisioni finanziarie nell’ambito del messaggio ERI, rileva le nuove infrastrutture di ricerca di portata nazionale previste e stila un inventario di quelle già esistenti. L’obbligo di elaborare periodicamente una Roadmap per le infrastrutture di ricerche è ora sancito dalla nuova legge sulla promozione della ricerca e dell’innovazione (LPRI, revisione totale).

Prima fase

Rilevare le nuove infrastrutture di ricerca previste

Nel secondo semestre del 2017 gli organismi competenti (Consiglio dei PF e swissuniversities) rileveranno le nuove e previste infrastrutture di ricerca di importanza nazionale e internazionale di loro competenza. All’inizio del 2018 il FNS effettuerà un’analisi scientifica in base alle priorità stabilite dagli organismi (1° semestre 2018).

Seconda fase

Analisi approfondita della fattibilità e finanziamento

In virtù dei risultati dell’analisi scientifica, gli organismi competenti procederanno a una valutazione approfondita della fattibilità e del finanziamento nel periodo ERI 2021-2024 (2° semestre 2018). Le decisioni finanziarie definitive verranno prese nell’ambito del messaggio ERI 2021-2024.

Ulteriori informazioni

Contatto

SEFRI, Nicole Schaad

Capounità Ricerca nazionale

T +41 58 463 59 85

Stampare contatto

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/temi/ricerca-e-innovazione-in-svizzera/roadmap-svizzera-per-le-infrastrutture-di-ricerca.html