Nuovo Coronavirus – Informazioni della SEFRI

Le conseguenze del nuovo coronavirus sono tangibili anche nel settore della formazione, della ricerca e dell’innovazione in Svizzera. Qui troverete informazioni della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI). La SEFRI si impegna a offrire le sue prestazioni e proseguire le sue attività nei limiti del possibile. A seconda delle circostanze non sono esclusi disagi o ritardi.



Questioni sanitarie

Rammentiamo che le informazioni pubblicate qui vertono sulle tematiche della SEFRI in senso stretto.

Per domande riguardanti la sanità o il piano di misure del Consiglio federale vi invitiamo a consultare le informazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica.


Scuola dell’obbligo


Spazio formativo digitale svizzero

Su mandato della SEFRI e della CDPE, l’agenzia specializzata educa.ch ha istituito il portale eduport che pubblica informazioni sulle tecnologie che favoriscono l’apprendimento a distanza, una serie di best practice e numerose domande & risposte.   


Formazione professionale

Il nuovo coronavirus sta avendo forti ripercussioni sulla formazione professionale e solleva diverse domande dal punto di vista operativo. Sotto la guida del gruppo di coordinamento «Formazione professionale 2030» i partner della formazione professionale (Confederazione, Cantoni e organizzazioni del mondo del lavoro) hanno concordato una procedura comune a livello nazionale incentrata sulla formazione professionale di base. Il gruppo di coordinamento aggiorna gli attori della formazione professionale sulle misure e sulle decisioni prese congiuntamente a livello nazionale.
Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito formazioneprofessionale2030.ch

Referenti e ulteriori informazioni per la formazione professionale:

Le aziende di tirocinio, i centri CI e le scuole professionali possono continuare a rivolgersi agli uffici cantonali della formazione professionale.

  • Gli enti e gli organi responsabili delle formazioni professionali di base e superiori devono rivolgersi alla SEFRI. Richieste particolari possono essere esaminate anche dalle associazioni mantello nazionali.
  • Gli apprendisti devono rivolgersi all’azienda in cui lavorano, alla scuola o all’ufficio cantonale della formazione professionale.

Principi di base per la ripresa dell’insegnamento presenziale negli istituti di formazione

Dall’11 maggio è di nuovo consentito svolgere lezioni frontali nelle scuole dell’obbligo. L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha già definito i principi di base per la ripresa dell’insegnamento presenziale in tali scuole:
Covid-19: principi di base per la ripresa dell’insegnamento presenziale nelle scuole dell’obbligo

Il 27 maggio 2020 il Consiglio federale ha deciso di revocare il divieto di frequentare gli istituti di formazione post obbligatoria (cfr. comunicato stampa). Per riprendere l’insegnamento presenziale, gli istituti di formazione devono presentare un piano di protezione adattato alla propria situazione. La Confederazione (UFSP, SEFRI) ha elaborato un documento contenente i principi di base per il rispetto dei provvedimenti di protezione necessari, avvalendosi della collaborazione della Conferenza dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) per quanto riguarda gli aspetti metodologici e l’organizzazione scolastica. Tali principi sono condizioni quadro e regole da applicare durante la pandemia per proteggere le persone particolarmente a rischio. In base alla configurazione dell’aula, per rispettare le regole in alcuni casi è possibile impartire un insegnamento presenziale solo parziale. Alla luce dell'attuale situazione epidemiologica positiva, il Consiglio federale ha incaricato il DEFR e il DFI di adeguare i principi di base in vista della prossima fase di rilassamento e di sottoporli al Consiglio federale a fine giugno.


Formazione professionale superiore

Esami federali di professione (EP) ed esami professionali federali superiori (EPS)
La SEFRI è a disposizione degli organi responsabili per qualsiasi domanda concernente le ripercussioni del coronavirus sulla pianificazione e lo svolgimento degli esami federali. Gli organi responsabili sono esortati a comunicare tempestivamente il differimento degli esami ai candidati e a tutti i soggetti interessati.

In caso di domande i candidati e gli operatori dei corsi di preparazione agli esami federali sono pregati di rivolgersi all’organo responsabile di riferimento: elenco delle professioni

Principi e linee guida – esami federali (PDF, 168 kB, 19.05.2020)

FAQ - Coronavius Esami federali (PDF, 334 kB, 19.05.2020)

Contatti: info.hbb@sbfi.admin.ch / T +41 58 462 80 66

Cicli di formazione e studi postdiploma delle scuole specializzate superiori

Il documento “Principi e linee guida – scuole specializzate superiori” comporta le disposizioni valide dal 11 maggio 2020 in riferimento alle scuole specializzate superiori e alle regole che ne derivano. Le FAQ forniscono una risposta alle principali domande.

Per eventuali dubbi o domande gli operatori della formazione possono rivolgersi alla SEFRI, che in caso di necessità si occuperà anche del coordinamento di singoli settori.

Nota bene

La Confederazione è responsabile per il riconoscimento di cicli di formazione proposti dalle scuole specializzate superiori SSS, così come dell’approvazione dei programmi quadro d’insegnamento PQI. Attualmente è assolutamente essenziale che l’attuazione di soluzione specifiche si faccia, per quanto possibile, in modo uniforme nei differenti ambiti e che gli attori principali siano coinvolti in tale processo. La SEFRI è responsabile in caso di domande in relazione alla possibilità di adattare cicli di formazione rispettivamente di deroghe all’OERic-SSS e del rispettivo programma quadro d’insegnamento. Essa coordina altresì, in funzione dei bisogni, la realizzazione delle misure in collaborazione con i cantoni e le oml. Nel quadro delle loro funzioni di sorveglianza, i cantoni annunciano alla SEFRI delle situazioni non conformi e non in relazione alla situazione attuale.


Esami svizzeri di maturità ed esame complementare passerella organizzati centralmente

Il 13 maggio 2020 il Consiglio federale ha deciso che nell’estate 2020 l’esame svizzero di maturità si svolgerà in forma modificata per garantire ai maturandi la possibilità di iniziare gli studi universitari in autunno. L’apposita ordinanza entra immediatamente in vigore ed è valida fino al 13 settembre 2020.

13.05.2020
Coronavirus: modifica dello svolgimento dell’esame svizzero di maturità organizzato centralmente

Le modalità concrete d’esame saranno precisate e comunicate direttamente ai candidati iscritti insieme alle informazioni sulla sessione estiva d’esame 2020.

Indicazioni sull’esame complementare passerella
Sia l’esame organizzato centralmente dalla Commissione svizzera di maturità (CSM) sia quello proposto nei licei riconosciuti autorizzati a farlo, si svolgeranno regolarmente secondo basi legali invariate.


Esame federale di maturità professionale

Di fronte alla pandemia di Coronavirus, il 16 marzo 2020 il Consiglio federale ha proclamato la “situazione straordinaria” e inasprito ulteriormente i provvedimenti a tutela della popolazione. Per il momento, le misure adottate non toccano l’esame federale di maturità professionale previsto l’estate prossima. Pour les examens de maturité professionnelle organisés par les cantons, veuillez-vous renseigner auprès des autorités cantonales compétentes.


Formazione continua

La Federazione svizzera per la formazione continua fornisce FAQ e informazioni su misura per i prestatari di formazione continua.
Per i prestatari di formazione sovvenzionati dallo Stato (per es. provvedimenti inerenti al mercato del lavoro, offerte nell'ambito di programmi cantonali d'integrazione, offerte per conto di uffici cantonali della formazione, ecc.) rivolgersi direttamente ai relativi enti di promozione.
Per domande relative a progetti nell'ambito del programma di promozione "Semplicemente meglio!... sul posto di lavoro", si prega di contattare: weiterbildung@sbfi.admin.ch


Riconoscimento dei diplomi esteri

L’attuale situazione sanitaria ha imposto l’adozione di determinate misure. La procedura per il riconoscimento dei diplomi esteri e la procedura di dichiarazione per i prestatori di servizi degli Stati membri dell'UE/AELS sono sempre possibili, ma per ragioni tecniche o giuridiche questi servizi possono essere limitati. Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina seguente: Riconoscimento dei diplomi esteri


Scuole universitarie

L’attuazione delle misure decise dalla Confederazione e dai Cantoni in seguito all’epidemia di Coronavirus rientra nella sfera di competenza delle scuole universitarie svizzere. Tutte le domande relative agli studi, agli esami e ad altre tematiche concernenti le scuole universitarie vanno indirizzate alla scuola in questione.
I link alle scuole universitarie riconosciute o accreditate in Svizzera


Ricerca


Affari spaziali

L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha messo a punto un piano di continuità («Business Continuity») per ridurre al minimo l’impatto sui partner, in particolare industriali, e sull’attuazione dei programmi. Il piano copre tutte le fasi di aggiudicazione degli acquisti pubblici per i programmi obbligatori e facoltativi dell’ESA.

Per maggiori informazioni: www.esa.int
Contatto: kamlesh.brocard@sbfi.admin.ch


Informazioni del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR)

Troverete qui i principali link verso i siti del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca, nonché altri link riguardanti ulteriori settori tematici.

IMPORTANTE: consultate questi siti prima di contattarci.

coronavirus-bp
https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/aktuell/coronavirus.html