Visita di lavoro della Segretaria di Stato Hirayama a Berlino

Berna, 09.07.2019 - Il 9 luglio 2019 la Segretaria di Stato Martina Hirayama si è recata nella capitale tedesca per un incontro bilaterale con il Segretario di Stato del Ministero federale dell’istruzione e della ricerca Georg Schütte. Ha inoltre preso parte al Consiglio di fondazione del Wissenschaftskolleg zu Berlin. In programma anche una visita all’Università tecnica di Berlino, dove la delegazione svizzera ha potuto entrare in contatto con il settore delle start-up e dell’innovazione.

La collaborazione, attuale e futura, nel contesto dei programmi quadro europei è stata al centro del colloquio con il Segretario di Stato Georg Schütte. Dal 2017 la Svizzera è associata a pieno titolo all’8° programma quadro europeo per la ricerca «Orizzonte 2020» (2014-2020). Le domande di progetto provenienti dalla Svizzera si distinguono grazie a un alto tasso di successo. Il programma che seguirà, intitolato «Orizzonte Europa» (2021-2027), è in fase di preparazione. Le istituzioni competenti stanno portando avanti a livello europeo le trattative sul quadro normativo e sull’impostazione dettagliata del programma, nonché sulle modalità di partecipazione per gli Stati terzi.

In molti casi nell’ambito di «Orizzonte 2020» le istituzioni e i ricercatori tedeschi e svizzeri hanno creato una fitta rete di contatti e dato vita a un’eccellente cooperazione. Con oltre 800 progetti in collaborazione e un totale di 7,6 miliardi di euro di finanziamenti, la Germania rappresenta il partner più importante per la Svizzera. Le collaborazioni sono molto variate, con un accento particolare sui temi delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, le scienze della salute, la nanotecnologia e le infrastrutture di ricerca.

Come membro del Consiglio di fondazione del Wissenschaftskolleg zu Berlin (WiKo), quest’anno è la prima volta che la Segretaria di Stato Martina Hirayama partecipa alla riunione. Dal 1988 la Svizzera è l’unico Paese straniero a sostenere il WiKo con un contributo istituzionale volto a promuovere l’eccellenza scientifica internazionale. In quanto Institute for Advanced Study, il WiKo offre ad alcuni docenti universitari la possibilità di passare uno o due semestri sabbatici a Berlino per fare ricerca. Tra i 40 fellows che ogni anno partecipano di norma ci sono anche due membri delle scuole universitarie svizzere.

Oltre alle collaborazioni al programma quadro europeo, tra il 2013 e il 2018 il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica ha sostenuto più di 2000 progetti di ricercatori svizzeri che collaboravano con colleghi tedeschi. Con circa 12'000 iscritti (2017/18; solo allievi stranieri) i cittadini tedeschi sono il gruppo di studenti stranieri più numeroso della Svizzera, mentre sono circa 2000 gli svizzeri che studiano in Germania.


Indirizzo cui rivolgere domande

Philippe Roesle
Consulente scientifico Divisione relazioni internazionali
T +41 58 483 05 50
philippe.roesle@sbfi.admin.ch


Pubblicato da

Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione
http://www.sbfi.admin.ch

Zeitungsständer

Abbonamento alle news

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/attualita/comunicati-stampa.msg-id-75760.html