Il consigliere federale Guy Parmelin ringrazia le aziende di tirocinio per il grande impegno

Berna, 29.06.2020 - Il 29 giugno 2020 Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), ha visitato due aziende di tirocinio nei Cantoni di Vaud e Friburgo. Questa occasione gli ha permesso di toccare con mano l’attuale situazione. Il consigliere federale ha sottolineato l’importanza fondamentale di tali aziende per l’economia e la società, invitando a non lasciare che le difficoltà economiche attuali portino a una riduzione dell’offerta formativa. I Cantoni e le organizzazioni del mondo del lavoro hanno già adottato numerose misure volte a stabilizzare il mercato dei posti di tirocinio e possono continuare a richiedere il sostegno finanziario della Confederazione.

Le aziende di tirocinio rappresentano la colonna portante della formazione professionale e si rivelano fondamentali per l’economia del nostro Paese. I giovani che oggi stanno seguendo un percorso di formazione saranno infatti gli specialisti e i dirigenti di domani. Nel complesso, la situazione dei posti di tirocinio è stabile in tutta la Svizzera. Il confinamento dovuto al coronavirus ha tuttavia rallentato il reclutamento di apprendisti, soprattutto nei Cantoni di Vaud e Ginevra dove, in confronto allo stesso periodo dell’anno scorso, il numero di convenzioni di tirocinio sottoscritte appare nettamente inferiore alla media nazionale. Per quanto riguarda Friburgo, i numeri continuano a essere stabili ma non riescono comunque a tenere il passo dei Cantoni svizzero-tedeschi.

In occasione della sua visita a due aziende industriali attive a livello internazionale con sede a Crissier (VD) e a Villars-sur-Glâne (FR), il capo del DEFR ha quindi potuto sondare il terreno in prima persona. In un incontro con la Consigliera di Stato Cesla Amarelle (VD) e il Consigliere di Stato Olivier Curty (FR) e con i rappresentanti aziendali, ha discusso anche del reclutamento degli apprendisti, delle sfide cui è sottoposto il mondo della formazione e della situazione dei giovani che hanno già terminato il loro percorso di formazione nonché del mantenimento a lungo termine dei posti di formazione.

Tutti i Cantoni hanno adottato misure per migliorare in particolare il «matching» sul mercato dei posti di tirocinio, ossia la convergenza tra l’offerta di posti da parte delle imprese e la domanda da parte dei giovani. Per cercare di ampliare o integrare queste misure nei contesti che richiedono un intervento rapido, il consigliere federale Parmelin ha istituito all’inizio di maggio la task force «Prospettive tirocinio 2020». I Cantoni e le organizzazioni del mondo del lavoro possono presentare progetti attraverso il programma di promozione «Posti di tirocinio Covid-19», che saranno eccezionalmente finanziati dalla Confederazione per un massimo dell’80 per cento dei costi. A metà giugno 2020 la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) ha già ricevuto 20 richieste da tutta la Svizzera. Ne sono state approvate sei, mentre le altre sono ancora allo studio.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione DEFR, 058 462 20 07, info@gs-wbf.admin.ch



Pubblicato da

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Zeitungsständer

Abbonamento alle news

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/attualita/comunicati-stampa.msg-id-79632.html