Intelligenza artificiale: adottate le linee guida per l’Amministrazione federale

Berna, 25.11.2020 - Il 25 novembre 2020 il Consiglio federale ha adottato le linee guida in materia di intelligenza federale destinate all’Amministrazione federale. Questo documento, che traccia un quadro strategico orientativo, è stato elaborato dal gruppo interdipartimentale che si occupa di intelligenza artificiale sotto la guida del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

In quanto tecnologia di base, l’intelligenza artificiale (IA) è un elemento importante degli sviluppi in atto nel settore della digitalizzazione. L’IA ha un potenziale notevole in termini di innovazione e crescita, e viene già applicata con successo in numerosi settori. Il Consiglio federale intende perciò provvedere a condizioni quadro ottimali e, nel contempo, rispondere alle sfide che l’IA comporta.

Alla luce di un rapporto elaborato da un gruppo di lavoro interdipartimentale sull’IA, il Consiglio federale ha incaricato il DEFR di elaborare delle linee guida – in collaborazione con il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni (DATEC) e il gruppo interdipartimentale succitato – per offrire indicazioni orientative generali all’Amministrazione federale e a agli organi a cui vengono affidati compiti amministrativi della Confederazione, e garantire così una politica coerente in materia di IA.

Buone condizioni quadro e centralità dell’essere umano

Le linee guida definiscono il quadro di riferimento sulla base di sette orientamenti (riassunti qui di seguito):

  • centralità dell’essere umano: lo sviluppo e l’impiego dell’IA perseguono in primo luogo la dignità e il benessere degli individui e il bene comune. In questo contesto la tutela dei diritti fondamentali riveste particolare importanza;
  • condizioni quadro favorevoli allo sviluppo e all’utilizzo dell’IA: la Confederazione continua a garantire condizioni quadro ottimali affinché si possano sfruttare le opportunità offerta dall’IA in relazione alla creazione di valore aggiunto e sviluppo sostenibile. Si tratta di permettere alla Svizzera di raggiungere posizioni di eccellenza in ambito di ricerca e sviluppo, applicazioni e attività d’impresa nel settore IA;
  • trasparenza, tracciabilità e comprensibilità: i processi decisionali basati sull’IA sono definiti in modo da renderli verificabili e tracciabili;
  • responsabilità: le responsabilità vengono attribuite con chiarezza, così da poterle accertare in caso di danni, infortuni o atti illegali correlati all’impiego dell’IA; non sono delegate alle macchine;
  • sicurezza: i sistemi IA sono concepiti secondo criteri di sicurezza, robustezza e resilienza a fini di utilità e per evitare impieghi abusivi o erronei;
  • partecipazione attiva alla governance del settore IA: la Svizzera partecipa attivamente alla governance del settore IA e all’elaborazione di standard e norme validi a livello internazionale tutelando i propri interessi e valori;
  • coinvolgimento di tutti gli attori importanti a livello nazionale e internazionale: la Svizzera si impegna affinché nel quadro dei dibattiti sulla governance del settore IA tutti i principali soggetti interessati vengano coinvolti nei processi politici decisionali.

Oltre a quelle summenzionate, vengono definite linee guida specifiche per il settore della politica della formazione e della ricerca, e per sintetizzare il quadro normativo rilevante ai fini dell’utilizzo dell’IA.

Scioglimento del gruppo di lavoro interdipartimentale

Con l’elaborazione delle linee guida strategiche il gruppo di lavoro interdipartimentale sull’IA ha terminato le sue attività, e perciò il Consiglio federale in occasione della seduta del 25 novembre ne ha deciso lo scioglimento. In futuro l’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), d’intesa con le unità amministrative interessate, si occuperà di valutare periodicamente l’applicazione e lo sviluppo delle linee guida. La strategia Svizzera digitale e la Strategia di politica estera digitale 2021-2024 fungono da quadro di riferimento.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione SG-DEFR
info@gs-wbf.admin.ch
+41 58 462 20 07



Pubblicato da

Il Consiglio federale
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniziale.html

Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca
http://www.wbf.admin.ch

Zeitungsständer

Abbonamento alle news

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/attualita/comunicati-stampa.msg-id-81319.html