Svizzera e Austria discutono di formazione universitaria, ricerca e innovazione

Berna, 11.10.2021 - L’11 ottobre si è tenuto a Vienna il quarto scambio di informazioni e opinioni fra la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) e il Ministero austriaco per la formazione, la scienza e la ricerca (BMBWF). La segretaria di Stato Martina Hirayama e il ministro Heinz Fassmann hanno sottolineato l’importanza dell’intensa e fruttuosa cooperazione bilaterale nel settore ERI. Il prossimo incontro è previsto in Svizzera nel 2023.

Le delegazioni hanno discusso della riforma austriaca degli studi universitari entrata in vigore da poco e delle misure COVID-19 prese nel settore universitario, ma hanno passato in rassegna anche la consulenza scientifica agli organi politici e alle autorità, ivi incluse le esperienze maturate durante la pandemia, l’ampio sostegno alla ricerca collaborativa e il potenziale dell’innovazione su base scientifica in ambito turistico. Fra i temi discussi troviamo anche la collaborazione in materia di ricerca e innovazione in un contesto multilaterale, in particolare nell’ambito del progetto quadro dell’UE di ricerca e innovazione «Orizzonte Europa» e dei programmi e delle iniziative ad esso correlati.

L’Austria è uno dei principali partner della Svizzera nel settore ERI e, insieme, i due Paesi portano avanti un lavoro di ricerca di ampio respiro nel settore dei trasporti, delle tecnologie dell’informazione e della cooperazione nonché nel campo della sanità e delle tecnologie d’avanguardia. I contatti e la collaborazione fra ricercatori e istituti dei due Paesi avvengono in larga misura nell’ambito dei programmi quadro dell’UE. Per quanto riguarda «Orizzonte 2020», l’ottava generazione del programma, l’Austria è uno dei 10 partner più attivi della Svizzera e, insieme, collaborano a circa 700 progetti. Dal 2011 il Fondo nazionale svizzero ha invece promosso circa 770 progetti nati dalla cooperazione fra i due Paesi, facendo dell’Austria il settimo partner del FNS. Anche nel caso della cooperazione in materia di innovazione di Innosuisse l’Austria è fra i nostri primi quattro partner. In questo caso i due Stati uniscono le loro forze nei settori della sanità, della microelettronica e di iniziative come EUREKA ed Eurostar. Con circa 1200 studenti (2020/21, solo studenti stranieri) gli austriaci sono il quinto gruppo per importanza di studenti stranieri in Svizzera. In Austria gli studenti elvetici sono invece circa 800.


Indirizzo cui rivolgere domande

Comunicazione Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI
medien@sbfi.admin.ch
+41 58 462 96 90


Pubblicato da

Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione
http://www.sbfi.admin.ch

Zeitungsständer

Abbonamento alle news

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/attualita/comunicati-stampa.msg-id-85420.html