Analisi prospettica: uno studio sulla scala del prestigio sociale delle occupazioni in Svizzera in base al tipo di formazione richiesta, alla formazione individuale ricevuta e all’orientamento politico

Università di Berna

Direzione: Prof. Dr. Stefan Wolter

Durata: 01.11.2016 – 31.10.2018

Utilizzando l’unica base di dati svizzera, ottenuta mediante un sondaggio sull’opinione degli adulti nei confronti del sistema formativo, nonché dello status sociale e del prestigio delle occupazioni accademiche e professionali, i ricercatori intendono approfondire i meccanismi che sottendono le variazioni nella scala di percezione del prestigio delle occupazioni in base al tipo di educazione richiesta (professionale vs. accademica). Più precisamente, l’obiettivo dei ricercatori è spiegare le differenze nella classifica delle occupazioni di prestigio in Svizzera sulla base dell’esperienza formativa, dell’età, del sesso e dell’ideologia politica delle persone intervistate. Per quanto è dato conoscere, questo progetto rappresenta la prima analisi condotta in Svizzera che non si limita a comparare la percezione dello status sociale tra formazioni accademiche e professionali, ma tenta di fornire una valutazione dettagliata dei fattori che influenzano la percezione individuale dello status sociale o del prestigio delle occupazioni che richiedono una formazione professionale rispetto alle occupazioni che richiedono una formazione accademica. Secondo quanto espresso nel lavoro di Zhou (2005), e sotto-lineato da Cattaneo e Wolter (2013; 2016), nonostante la maggior parte degli adulti svizzeri preferiscano la formazione professionale in quanto collegata al mercato del lavoro e ai suoi benefici, essa è ancora percepita come meno prestigiosa sul piano sociale rispetto alla formazione accademica. Per il momento non è ancora chiaro se questo fenomeno dipenda dalla percezione dello status delle professioni associate a una formazione professionale o accademica, o dipenda principalmente dalla reputazione di ogni tipo di formazione. Nella presente ricerca si intende chiarire tale questione attraverso l’analisi del prestigio attribuito alle varie occupazioni in Svizzera in base al tipo di formazione richiesta, all’esperienza formativa individuale e all’orientamento politico. A tal fine i ricercatori utilizzeranno un modello logistico di graduatoria o di logit esploso („exploded logit model“), come descrit-to in Allison e Christakis (1994), che sarà applicato ai loro dati grazie a delle stime massime di probabilità (“maximum-likelihood estimation”) in Stata. Se i ricercatori riusciranno a spiegare le complesse relazioni esistenti tra il sistema formativo, l’ideologia politica e la percezione dell’ordine sociale, e se riusciranno a spiegarne i meccanismi casuali alla base di tali relazioni, sarà possibile ottenere dati affidabili per la ricerca futura e un orientamento pratico per la gestione strategica della formazione professionale in Svizzera.

Progetti sulla homepage dell’Università di Berna

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/berufsbildungssteuerung-und--politik/ricerca-sulla-formazione-professionale/progetti-singoli/werte-und-normen/eine-frage-der-perspektive--eine-studie-zur-bewertung-des-sozial.html