2.3 Orientamento alle competenze operative

Le competenze operative forniscono alle persone in formazione e ai responsabili della formazione professionale un quadro chiaro dei requisiti di una formazione professionale di base e delle aspettative ad essa legate. Inoltre, consentono di comparare e quindi di far riconoscere le competenze acquisite altrove favorendo così la mobilità e la competitività sul mercato del lavoro.



Per i formatori e le persone in formazione gli atti normativi basati sulle competenze operative sono più chiari e più conformi alla prassi del mondo del lavoro rispetto alle descrizioni basate sugli obiettivi d’apprendimento del modello Triplex spesso utilizzate in passato. Per questo la SEFRI promuove l’utilizzo delle competenze operative, sebbene il ricorso al modello Triplex resti ancora possibile.

Esistono diverse definizioni del concetto di competenza operativa. Ognuna riconosce che, in generale, la competenza operativa costituisce un intero repertorio pratico e designa la capacità di una persona di agire autonomamente in diverse situazioni. Nella formazione professionale di base è applicabile la seguente definizione:

Una persona ha raggiunto la competenza operativa se è in grado di eseguire compiti e attività professionali di propria iniziativa e in maniera orientata ai risultati, corretta e flessibile.

Le competenze operative richieste ai professionisti sono descritte nel profilo di qualificazione della relativa formazione professionale di base. Per precisare le competenze operative, nelle ordinanze e nei piani di formazione vengono impiegati diversi modelli pedagogico-professionali.


2.3.1 Modello competenze operative (modello CO)

Sviluppato sulla base del modello Triplex, il modello CO prevede la suddivisione delle competenze operative in quattro dimensioni: competenza professionale, metodologica, sociale e personale. Le competenze operative vengono specificate sotto forma di obiettivi di valutazione e associate ai luoghi di formazione. Tramite questi obiettivi viene definito il livello necessario per adempiere le singole competenze operative.


2.3.2 Modello competenze-risorse (CoRe)

Secondo il modello competenze-risorse (CoRe), le competenze operative vengono sviluppate nei luoghi di formazione attivando le seguenti risorse: conoscenze, capacità, abilità e attitudini. Tali competenze vengono descritte tramite situazioni operative che definiscono il livello richiesto per acquisire una determinata competenza.


2.3.3 Altri modelli pedagogico-professionali

D’intesa con la SEFRI sono possibili altri modelli pedagogico-professionali. Questi ultimi devono rispettare i requisiti dell’orientamento alle competenze operative e della realizzazione nei luoghi di formazione.

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/formazione-professionale-di-base/handbuch-prozess-der-berufsentwicklung/2-aspekte-der-berufsentwicklung/2-3-handlungskompetenzorientierung.html