Rafforzamento della maturità professionale

bm_it

La maturità professionale (MP) contribuisce in misura importante alla permeabilità del sistema formativo svizzero, integrando la formazione professionale di base con una formazione di cultura generale approfondita e consentendo così di accedere direttamente alle scuole universitarie professionali (SUP) in un settore di studio affine alla professione scelta. Superando un esame complementare – la cosiddetta «passerella» – i titolari di un attestato di maturità professionale possono persino accedere alle università o ai politecnici federali.

Progetto «Rafforzamento della maturità professionale»

In occasione del vertice nazionale sulla formazione professionale 2014 la promozione della MP è stata inserita fra i tre ambiti di intervento prioritari per rafforzare in generale l’attrattiva della formazione professionale. Dopo il vertice un gruppo direttivo composto da rappresentanti dei partner della formazione professionale ha lanciato un progetto per rafforzare la MP, suddividendolo in due parti:

  • il sottoprogetto 1, volto a rendere più flessibile l’insegnamento per la maturità professionale svolto in parallelo al tirocinio (MP 1), e
  • il sottoprogetto 2, finalizzato a ottimizzare il flusso di informazioni e la comunicazione riguardo alla MP.

Entrambi i sottoprogetti si basano su uno studio che analizza i dati disponibili e ritrae le posizioni dei Cantoni e delle organizzazioni del mondo del lavoro su diversi aspetti della MP. Ne risulta che negli ultimi anni il numero delle persone che portano a termine la MP è aumentato e che la preferenza viene data alla MP 2, cioè al modello d’insegnamento post-AFC. Le quote dei giovani che puntano sulla MP, inoltre, variano notevolmente da Cantone a Cantone e si evolvono in modo eterogeneo.

Sottoprogetto 1: rendere più flessibile il modello d’insegnamento MP 1

Valorizzando l’insegnamento per la MP frequentato in parallelo al tirocinio (modello MP 1), il sottoprogetto 1 mira a controbilanciare la tendenza di frequentare la MP dopo la formazione professionale di base (modello MP 2).

Nell’ambito di questo sottoprogetto sono stati definiti sei parametri di riferimento per rendere più flessibile il modello d’insegnamento MP 1. Tra ottobre 2016 e gennaio 2017 i partner interessati (Cantoni, rappresentanti degli ambienti economici, associazioni, conferenze di studenti e docenti e altre cerchie interessate) si sono espressi al riguardo. Il seguente grafico illustra i principali risultati (cfr. documentazione relativa alla consultazione e rapporto esplicativo in allegato).

eckwerte_i
  • Parametro 1: Possibilità di impartire fino a metà delle lezioni per la MP entro l’anno precedente l’inizio del tirocinio.
  • Parametro 2: Possibilità di impartire fino a un terzo delle lezioni per la MP entro l’anno successivo all’ottenimento dell’AFC e alla fine del contratto di tirocinio.
  • Parametro 3: Non vengono trasmessi contenuti delle materie specifiche dell’indirizzo prima dell’inizio del tirocinio.
  • Parametro 4: L’esame di MP può essere sostenuto entro l’anno che precede la fine del tirocinio.
  • Parametro 5: È possibile iniziare la MP nel secondo anno di tirocinio anche nel caso di formazioni triennali.
  • Parametro 6: È possibile sostenere esami parziali in «scienze naturali» e «scienze sociali».

Da novembre 2017 a inizio marzo 2018 la SEFRI ha svolto un rilevamento in 24 Cantoni. Dei 17 Cantoni che si sono espressi al riguardo, 11 si sono dichiarati interessati ad attuare i quattro parametri approvati dal gruppo direttivo. Mentre i parametri 2 e 6 hanno riscontrato i maggiori consensi, i parametri 4 e 5 hanno destato poco interesse.

A metà maggio 2018 la SEFRI e la CDPE hanno invece deciso di non dare seguito all’attuazione dei parametri 1 e 3. Resta però immutato l’impegno della Confederazione e dei Cantoni per promuovere attivamente la MP 1. Secondo l’ordinanza sulla maturità professionale la SEFRI può approvare, d’intesa con la Commissione federale di maturità professionale, progetti pilota richiesti dai Cantoni.

Sottoprogetto 2: ottimizzare il flusso di informazioni e la comunicazione riguardo alla MP

Il sottoprogetto 2 punta a rafforzare l’attrattiva della MP impostando il flusso di informazioni e la comunicazione sui gruppi target.

Nell’attuare questo sottoprogetto sono state rilevate le loro esigenze e prese in considerazione le buone pratiche maturate dai Cantoni e dalle organizzazioni del mondo del lavoro.

Insieme a un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti dei partner e in base ai dati disponibili, la Confederazione ha elaborato e lanciato a metà giugno 2018 una campagna di informazione e comunicazione di vasta portata. Offrendo un’ampia raccolta di materiale informativo, il sito www.maturitaprofessionale.ch  –  fulcro della campagna – sensibilizza i giovani e i loro genitori, ma anche le aziende di tirocinio, ai vantaggi della maturità professionale. Le presentazioni, i factsheet e la raccolta di argomentazioni possono essere usati, diffusi e sviluppati dagli insegnanti, dagli orientatori professionali e dai responsabili delle professioni a seconda delle rispettive esigenze.

Ulteriori informazioni

Contatto

SEFRI, Tommy Durrer

Responsabile di progetto
T +41 58 462 93 79

Stampare contatto

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/bildung/maturita/maturita-professionale/promozione-della-maturita-professionale.html