Procedura di vigilanza dei cicli di formazione pedagogico-professionali riconosciuti

La procedura di vigilanza garantisce la qualità dei cicli di formazione. La procedura di vigilanza garantisce la qualità dei cicli di formazione. Tramite una procedura articolata in più fasi una delegazione composta da esperti e dal responsabile di progetto della SEFRI verifica se i cicli di formazione soddisfano i requisiti e se possono garantire un’elevata qualità formativa.

Procedura

Statistiche annuali
Ogni anno gli istituti di formazione devono presentare delle statistiche sui cicli di studio attivati, sul numero dei partecipanti e sui diplomi rilasciati.
Gli istituti di formazione sono inoltre tenuti a comunicare eventuali modifiche del regolamento del ciclo di studi.

Visite di controllo
Di norma ogni sei anni lo svolgimento dei cicli di formazione viene esaminato tramite apposite visite. In preparazione dell'evento l'istituto deve redigere un rapporto dettagliato.
Le visite vengono effettuate da esperti esterni della SEFRI e sono accompagnate dalla persona competente della SEFRI.
I contenuti vengono definiti in base a determinate condizioni e ai documenti presentati. In linea di massima le visite prevedono colloqui con i responsabili del ciclo di studi, con i docenti e con gli studenti e la verifica di un modulo d'insegnamento relativo al programma standard.

Rinnovo delle decisioni
Dopo la visita di controllo presso l’istituto che offre il ciclo di formazione gli esperti redigono un rapporto. La SEFRI approva il rapporto e lo invia all’istituto con eventuali integrazioni. Di norma, la SEFRI rinnova le decisioni adottate per altri sei anni.

Ulteriori informazioni

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/formazione/gestione-e-politica-della-formazione-professionale/responsabili-della-formazione-professionale/cicli-di-formazione-pedagogico-professionali/procedura-di-vigilanza.html