Career self-management: definizione, analisi e promovibilità. Un approccio multistudio e multimetodo

Università di Berna

Coordinatore dello studio:
Prof. dott. Andreas Hirschi
Durata: 01.11.2019 – 01.02.2023

La sempre maggiore dinamicità del mercato del lavoro, che ha subito l’accelerazione impressa dalla svolta digitale, mette i singoli in condizione di dover organizzare autonomamente la propria vita professionale. Per farlo hanno a disposizione una serie di strategie dette di career self-management (CSM) tra cui la formazione continua, la ricerca di nuove possibilità di carriera e il networking (Hirschi, 2018b). Questo è il contesto che fa da sfondo alla formazione professionale in Svizzera, dove spesso gli individui terminano la formazione di base in età relativamente precoce ma, nel corso della propria vita lavorativa, vedono cambiare radicalmente le competenze richieste dal mercato. In questo caso è quindi importante che ognuno continui a mantenere e a sviluppare il proprio grado di impiegabilità, a confrontarsi con nuove sfide professionali e a sfruttare le opportunità che si presentano nel corso di tutta una carriera. Lo studio in questione intende trovare nuove basi scientifiche per la definizione, l’analisi e la promovibilità del CSM che potrebbero rivelarsi particolarmente utili per assistere i singoli nel loro percorso di career self management permanente. L’obiettivo principale è rispondere alle seguenti domande generali di ricerca: (1) A quali tipi di CSM ricorre la gente nel momento in cui si trova a dover pianificare autonomamente la propria vita professionale? (2) Che tipo di collegamento esiste tra CSM, antecedenti teorici, correlati e risultati?; (3) In che modo l’utilizzo di Internet attraverso degli interventi online può aiutare a promuovere in maniera sistematica i CSM?

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/formazione/gestione-e-politica-della-formazione-professionale/ricerca-sulla-formazione-professionale/progetti-singoli/berufs--und-studienwahl--studienberatung/csm.html