Obiettivi strategici del Consiglio federale per il settore dei PF

hs-strategie

A partire dal periodo di finanziamento 2017-2020, conformemente ai principi di gestione delle unità rese autonome della Confederazione, il Consiglio federale gestisce il settore dei PF tramite obiettivi strategici. Con la modifica del 30 settembre 2016 della legge sui PF il Parlamento ha fornito la necessaria base legale. In questo modello di gestione il Parlamento esercita l’alta vigilanza e sorveglia la tutela degli interessi della Confederazione da parte del Consiglio federale. Inoltre, può incaricare il Consiglio federale di inserire o modificare determinati obiettivi.

Il Consiglio federale stabilisce gli obiettivi strategici per il settore dei PF per un periodo di quattro anni. Sotto il profilo temporale e dei contenuti gli obiettivi sono adeguati al limite di spesa della Confederazione. Per il periodo 2021-2024 le Camere federali hanno fissato un limite di spesa di poco superiore ai 10,8 miliardi di franchi. Prima di definire gli obiettivi strategici il Consiglio federale consulta il Consiglio dei PF.

Obiettivi 2021-2024

Nel periodo 2017-2020 la gestione del settore dei PF tramite obiettivi strategici da parte della Confederazione si è rivelata efficace. Pertanto, gli obiettivi del periodo 2021-2024 non hanno subìto grandi cambiamenti. In alcuni punti sono stati inseriti aggiornamenti e precisazioni e sono state definite delle priorità.

Gli obiettivi principali del Consiglio federale per il settore dei PF rimangono il mantenimento della posizione di spicco nell’ambito della ricerca a livello internazionale e l’offerta di una didattica di qualità e interessante per gli studenti. Molti degli altri obiettivi si riferiscono al ruolo centrale che il settore dei PF svolge nel sistema svizzero dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione. Ad esempio, il settore dei PF è tenuto a gestire e sviluppare le infrastrutture di ricerca e metterle a disposizione dell’intera comunità scientifica. Inoltre, deve rafforzare la cooperazione con le università cantonali e le scuole universitarie professionali nonché con i partner di ricerca privati e promuovere l’attività imprenditoriale dei propri membri. A livello internazionale il settore dei PF deve incrementare la collaborazione e i contatti con gli istituti più avanzati a livello mondiale e mantenere la propria attrattiva nei confronti degli studenti più brillanti e dei migliori scienziati. Rispetto al periodo precedente, temi quali la digitalizzazione, l’energia, l’ambiente e la sostenibilità avranno un peso ancora maggiore.

Oltre agli obiettivi che riguardano i compiti centrali del settore dei PF, il Consiglio federale fornisce direttive anche in ambito finanziario e immobiliare, nonché in materia di politica del personale e politica previdenziale. Per quanto riguarda le risorse umane si punterà ad aumentare tramite misure specifiche la percentuale di donne nell’insegnamento e nella ricerca, in particolare nelle posizioni dirigenziali e negli organismi decisionali, a garantire le pari opportunità, a promuovere la diversità e a contrastare qualsiasi forma di molestia e discriminazione.

La responsabilità dell’attuazione degli obiettivi strategici spetta al Consiglio dei PF, che conclude accordi sugli obiettivi con i due politecnici federali e i quattro istituti di ricerca e assegna i fondi della Confederazione.

Ogni anno il Consiglio federale informa il Parlamento e l’opinione pubblica sul raggiungimento degli obiettivi strategici da parte del settore dei PF.

Ulteriori informazioni

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/hs/hochschulen/der-eth-bereich/strategische-ziele-des-bundesrates-fuer-den-eth-bereich.html