Pari opportunità tra uomini e donne

gleichheit-internet

L’uguaglianza giuridica e la parità di trattamento tra uomo e donna sono principi fondamentali sanciti nella Costituzione federale (art. 8 cpv. 3 Cost.). Gli istituti di formazione e di ricerca di tutti i livelli sono quindi tenuti ad adottare misure adeguate per realizzare condizioni di pari opportunità.



Grazie ai contributi della Confederazione le scuole universitarie svizzere hanno messo a punto numerosi progetti e misure e compiuto progressi per quanto riguarda l’uguaglianza tra i sessi. La percentuale di donne tra i docenti e tra gli studenti delle materie MINT (matematica, informatica, scienze naturali e tecnica) sta lentamente aumentando. Tuttavia, soprattutto tra i docenti di alcuni settori le donne sono ancora nettamente sottorappresentate (in media il 23% nelle università e il 27% - con responsabilità dirigenziali – nelle scuole universitarie professionali). Anche negli organismi decisionali la presenza femminile è molto scarsa.

Le misure per garantire un’effettiva parità di trattamento, ad esempio tramite l’eliminazione delle barriere che impediscono alle donne di intraprendere studi e carriere e il miglioramento della conciliabilità tra lavoro, studio e famiglia vengono portate avanti per consentire alle donne di partecipare in maniera paritaria alle attività del mondo accademico e scientifico.

Basi legali: le disposizioni costituzionali sono specificate nella legge federale del 24 marzo 1995 sulla parità dei sessi; per il settore delle scuole universitarie sono determinanti anche le disposizioni della legge federale del 30 settembre 2011 sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU). Nella LPSU la promozione delle pari opportunità viene sancita esplicitamente come un compito importante nell’ambito dell’accreditamento istituzionale e dei sussidi vincolati a progetti.

Scuole universitarie e settore dei PF: nel quadro del messaggio sulla promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione negli anni 2017–2020 la Confederazione mette a disposizione delle scuole universitarie sussidi vincolati a progetti. Come nei periodi di promozione precedenti, l’uguaglianza tra i sessi viene sostenuta mediante un progetto denominato «Pari opportunità e sviluppo delle scuole universitarie». Per maggiori informazioni:
Pari opportunità e sviluppi a livello universitario
Panoramica delle misure di pari opportunità (equità) nel settore ERI
Il Consiglio dei PF e le istituzioni del settore dei PF promuovono le pari opportunità e puntano ad aumentare la percentuale di donne nell’insegnamento e nella ricerca oltre che in posizioni dirigenziali e all’interno degli organismi decisionali.

Per maggiori informazioni

La promotion des femmes dans le Domaine des EPF (francese)

www.fix-the-leaky-pipeline.ch

ETHZ Gender Monitoring (tedesco)

ETHZ Chancengleichheit (tedesco)

equality.epfl.ch

Promozione della ricerca: il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) si adopera per promuovere la presenza paritaria ed equilibrata di donne e uomini in tutte le funzioni, gli organismi e gli strumenti.
FNS Égalité (francese)

Europa: la Svizzera fa parte dello Standing Working Group on Gender in Research and Innovation, un gruppo SER nato dal precedente Helsinki Group della Commissione europea. Per maggiori informazioni:

ERA progress report 2016

Lo Spazio europeo della ricerca (SER)

Documenti

Indicatori sulle pari opportunità nelle scuole universitarie svizzere

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/hs/hochschulen/hochschulpolitische-themen/chancengleichheit-von-frau-und-mann.html