Osservazione terrestre

erdbeobachtung-web

© ESA

Soltanto osservando il nostro Pianeta dallo spazio è possibile vedere in dettaglio l’intera sfera terrestre. Grazie ai satelliti possiamo monitorare e studiare ininterrottamente e su larga scala l'ambiente naturale e l'impatto dell’attività umana sui mari, sulle terre emerse e sull'atmosfera. Di conseguenza, l'osservazione terrestre può fornire informazioni essenziali per prendere decisioni in materia di protezione ambientale, clima, uso del suolo, monitoraggio delle coste, gestione delle catastrofi e sviluppo sostenibile. Questa attività ha già da tempo confermato la sua rilevanza in campo sociale, economico e scientifico.

living-planet
Logo Living Planet Programm © ESA

Oltre alla pianificazione e al lancio di missioni scientifiche (Earth Explorers), i programmi di osservazione terrestre dell'ESA includono anche la realizzazione di satelliti e di strumentazione per la meteorologia operativa (in collaborazione con EUMETSAT) e per la componente spaziale del programma dell'UE «Copernicus» (anteriormente: Global Monitoring for Environment and Security GMES). A specifiche parti dei programmi vengono inoltre dedicate missioni e attività particolari, che aiutano a garantire l'indipendenza dell'Europa in materia di osservazione operativa della Terra. L'Iniziativa ESA sul Cambiamento Climatico (Climate Change Initiative - CCI) contribuisce a raggiungere gli obiettivi del GCOS (Global Climate Observing System) aggiungendo le sue serie temporali di dati satellitari alle informazioni sulle variabili climatiche essenziali a diposizione a livello globale. Nel contempo, l'ESA raccoglie e mette a disposizione anche i dati di osservazioni terrestri effettuate durante missioni nazionali e internazionali. Oltre a fabbricare strumenti di osservazione e satelliti, l’Agenzia incentiva anche l'analisi scientifica dei dati e il conseguente sviluppo di prodotti e servizi.

Il ruolo della Svizzera

All'interno dei programmi di osservazione terrestre dell'ESA la Svizzera è rappresentata da un insieme di imprese, istituti universitari, centri di ricerca e organizzazioni istituzionali. In questi programmi, gli obiettivi principali del nostro Paese sono promuovere le competenze tecnologiche e industriali nell'ambito dei sensori e della fabbricazione di strumenti spaziali nonché incentivare lo sviluppo di nuove applicazioni e l'uso operativo dei dati di osservazione terrestre.

Ulteriori informazioni

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/ricerca-e-innovazione/affari-spaziali/observation-de-la-terre.html