Open Science

forschung-open

Open Science è un termine ombrello che descrive diverse iniziative volte a promuovere la scienza aperta, ovvero accessibile a tutti, e che designa una delle tendenze più importanti del panorama scientifico internazionale. In particolare, l’Open Science mira a rafforzare a lungo termine l’efficacia, la trasparenza e la riproducibilità della ricerca scientifica. L’Open Access (accesso aperto a pubblicazioni scientifiche) e l’Open Research Data (apertura ai dati della ricerca) rappresentano due aspetti centrali di questa tendenza.

Alla fine di gennaio 2020 la SEFRI, swissuniversities, il Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica (FNS) e i politecnici federali hanno sottoscritto un accordo per sviluppare una strategia nazionale sul libero accesso ai dati di ricerca (Open Research Data). L’intento è quello di definire una vision e obiettivi comuni per l’elaborazione, l’archiviazione, l’accessibilità e il riutilizzo dei dati della ricerca da parte della comunità scientifica svizzera. La strategia è stata concepita per completare quella messa a punto nel 2017 nel campo dell’Open Access, di modo che la Svizzera disponga di una politica Open Science uniforme e ambiziosa, in linea con gli ultimi sviluppi a livello europeo e mondiale.

Si prevede di delineare la strategia nazionale sul libero accesso ai dati di ricerca nel corso del 2020 e di farla approvare all’inizio del 2021 dal Consiglio delle scuole universitarie. Al contempo verrà svolta un’analisi per ottenere una visione d’insieme delle infrastrutture e delle pratiche esistenti nonché delle esigenze delle scuole universitarie. Sulla base di questi due elementi, tra il secondo semestre del 2020 e il primo semestre del 2021 verrà elaborato un piano d’azione che definirà le misure concrete per coordinare le pratiche di Open Research Data in Svizzera. Nel 2022 si intende inoltre lanciare un programma di incentivazione cofinanziato da sussidi vincolati a progetti conformemente alla legge federale sulla promozione e sul coordinamento del settore universitario svizzero (LPSU). Nel 2021 swissuniversities chiederà probabilmente circa 30 milioni di franchi per tale programma.

La responsabilità generale del processo è stata affidata a swissuniversities per mezzo della sua delegazione Open Science, di cui fanno parte le organizzazioni che hanno sottoscritto l’accordo così come i rappresentanti delle università cantonali, delle scuole universitarie professionali, delle alte scuole pedagogiche e delle biblioteche e dei servizi informatici delle scuole universitarie. È stato inoltre istituito un gruppo di progetto per svolgere i lavori necessari.

Le organizzazioni firmatarie ritengono particolarmente importante coinvolgere l’intera comunità scientifica. Per tale motivo, durante l’intero processo sono previsti incontri con gli esperti e fasi di consultazione in cui swissuniversities garantirà una comunicazione proattiva.

Ulteriori informazioni

https://www.sbfi.admin.ch/content/sbfi/it/home/su/scuole-universitarie/temi-di-politica-delle-scuole-universitarie/open-science.html